Come stanno modificando le nostre abitudini di consumo le consegne a domicilio? E i commercianti come stanno reagendo alla crisi? Lo abbiamo chiesto a Giancarlo Timballo, proprietario dell’amatissima gelateria udinese Timballo – Fiordilatte.

Un conto è il comune dolce da passeggio, un altro è la certezza della genuinità, cremosità e persistenza del gusto: Giancarlo me li garantisce sempre, indistintamente dalla stagione. Alla continua ricerca del gusto perfetto, dal suo laboratorio escono delizie senza tempo, un’alchimia magica e fragrante.

La pluripremiata gelateria Timballo di Udine, da pochissimo green al 100%, è conosciuta ed amata dai suoi cittadini, che non l’hanno abbandonata nemmeno nel momento del bisogno. Saranno complici la primavera ed il bel tempo della stagione appena iniziata, ma gli udinesi hanno bisogno di qualcosa in grado di tirare su il morale pur rimanendo a casa, e il gelato, guarda caso, è uno dei principali trend di consumo a domicilio durante il lockdown.

Gelateria Timballo

“Noi ci crediamo”: Delivery del gelato

Prima le consegne a domicilio riguardavano principalmente pizzerie, fast food o street food, soprattutto con l’arrivo in città delle svariate app per ordinare a casa.

Ad oggi si è rivelata una modalità praticamente obbligatoria per tutti coloro che hanno ritenuto non sostenibile la chiusura. Non solo ristoranti, a Udine si sono attivati anche bar, pasticcerie, ortofrutticoli e gelaterie come quella di Giancarlo, che si è messo in prima linea per la consegna del suo apprezzatissimo ed irrinunciabile prodotto.

Fin dal 12 marzo avevano attivato il servizio riscontrando moltissime richieste, ma si erano dovuti fermare due giorni dopo, comunicandolo sulla loro pagina Facebook: “Crediamo che sia importante mettere al primo posto anche la salute della nostra famiglia e dei nostri dipendenti: per questo motivo abbiamo deciso, per adesso, di sospendere l’attività”, che fortunatamente ha ripreso il 2 aprile.

“Ho iniziato il delivery per forza di cose”, spiega Giancarlo, “molti clienti ce lo chiedevano già da molto tempo”. Aveva provato ad informarsi con le piattaforme preesistenti seguendo l’idea di mercato di poter offrire il suo prodotto anche direttamente a casa dei consumatori. Sfortunatamente non aveva incontrato proposte favorevoli, mantenendosi ancorato alla preferenza di un rapporto diretto con il cliente, che si può ottenere solo nel punto di consumo.

La gelateria Fiordilatte si è fermata subito a causa dell’incertezza del momento, il delivery non è di certo un’attività improvvisabile, ci sono temi importanti da prendere in considerazione come quello organizzativo, economico, strutturale ma soprattutto di sicurezza e quello legato alle norme e alla garanzia sull’igiene. Preso atto dell’andamento del virus, hanno attivato le sole forze del nucleo famigliare per rimettersi attivamente sul mercato.

Nuova modalità di ordinazione

Giancarlo mi spiega che prendono ordinazioni a giorni alterni, a partire dal lunedì per consegnare il giorno seguente. La consegna è gratuita e viene effettuata esclusivamente nel Comune di Udine dalle 10.00 alle 18.00. Per le prenotazioni potete chiamare il 0432 502072, dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00.

I gusti disponibili sono: Fiordilatte, Pinolata, Stracciatella, Cioccolato, Nocciola, Pistacchio, Crema all’uovo con vaniglia, Ricotta di Coderno con salsa ai mirtilli, Primo fiore (zabaione con pinoli caramellati), Fragola. L’assortimento può variare in base alla disponibilità.

Hanno dato anche indicazioni per il ritiro: la consegna avviene in prossimità del campanello, chiedono di consegnare l’importo dovuto in una busta (possibilmente corretto per evitare lo scambio del resto), e da poco hanno attivato anche la possibilità di pagare con PayPall e Satispay, infine richiedono l’utilizzo della mascherina.

Gelateria Timballo

Futuro incerto

La gelateria Fiordilatte vede un futuro incerto, non prevedibile. Il delivery è una salvezza al momento, ma non una certezza e sicuramente non sarà il suo futuro. La gente si abituerà a questa modalità e non sarà facile, in un domani, rientrare nella normalità.

L’attività di Giancarlo, come tante altre realtà Udinesi, sono determinate a rimanere nel cuore dei loro cittadini, non diamo però per scontata la scelta del delivery, anche se oggi è l’unica che consente un flusso di ricavi di un qualche tipo, non è una scelta banale e semplice da attuare, soprattutto se non era stata pianificata.

Giancarlo Timballo: gelato a domicilio