Come riportato sul sito ufficiale del Ministero della Salute, ogni anno il 14 giugno i paesi nel mondo, su impulso dell’Oms, celebrano il World Blood Donor Day. L’evento serve a ringraziare i donatori volontari e non remunerati per il loro “dono salvavita”, e per far crescere la consapevolezza della necessità di donazioni di sangue regolari per assicurare la qualità, la sicurezza e la disponibilità del sangue.

Sangue - Italia Tutto Bene

I dati del 2019

  • I donatori di sangue sono stati 683.470;
  • I nuovi donatori sono poco più di 362mila, in calo del 2,3%;
  • Le donne sono 538.386 (il 32%);
  • I donatori tra i 18 e i 25 annisono 213.422 (+1,6%) un aumento che inverte una tendenza al ribasso che durava dal 2013.

I dati regionali

  • Il Friuli Venezia Giulia si conferma la regione con il maggior numero di donatori totali in relazione alla popolazione (40 ogni 1000 abitanti).

World Blood Donor Day 2020

Le celebrazioni per la Giornata Mondiale del Donatore di sangue quest’anno erano state affidate all’Italia, ma sono state rimandate al prossimo anno a causa dell’emergenza Covid-19. “Il rinvio era necessario per garantire la sicurezza dei partecipanti, anche considerando il fatto che erano previsti ospiti da tutta Italia e anche da diversi paesi esteri – spiega Giancarlo Maria Liumbruno, direttore generale del Centro nazionale sangue.

Ma la campagna diventa virtuale e l’anima dell’intera giornata viene riassunta in un unico messaggio: “In ogni goccia c’è una storia. Lo fai per la comunità, lo fai per te stesso”.

Sangue - Italia Tutto Bene

Gli obiettivi della campagna 2020

Il Cns (Centro nazionale sangue) ha scelto per l’anno 2020 di ringraziare il donatore di sangue per il suo contributo alla comunità, contributo che non è mancato durante l’emergenza Covid-19 e che al contrario ha avvicinato tante persone alla cultura del dono. Inoltre, ha deciso di abbracciare la campagna mondiale dell’Oms che ha scelto come tema “Safe blood saves life” e come slogan “Give blood and make the world a healthier place“. Questo slogan sottolinea la doppia importanza della donazione di sangue, infatti è un gesto che salva la vita degli altri ma anche un modo per tenere sotto controllo la propria salute. Vi ricordiamo gli obiettivi principali:

  • Celebrare e ringraziare le persone che donano sangue;
  • Aumentare la consapevolezza che la donazione di sangue è una azione altruistica che dà benefici a tutta la società;
  • Sottolineare la necessità di un impegno periodico alla donazione;
  • Attirare l’attenzione sulla donazione di sangue e plasma come espressione della partecipazione di una comunità al sistema sanitario;
  • Promuovere i valori della comunità dei donatori di sangue per aumentare la solidarietà e la coesione sociale, e per incoraggiare le persone ad aver cura le une delle altre.
  • Promuovere i corretti stili di vita e l’attenzione alla propria salute.